mercoledì 12 novembre 2008

Gnocco fritto





il fritto...ogni tanto ci vuole!

friggo pochissimo...anzi raramente...diciamo che prediligo la cottura al forno, più sana, più leggera...ma ogni tanto uno strappo alla regola si può fare!

Ritorniamo alla cucina Emiliana con questa sfiziosa preparazione dello gnocco fritto!

Prima di sposarmi li preparavo spesso con mia sorella e quando infatti avevamo voglia di un pò di fritto ci facevamo 2 gnocchi al volo...a noi piaceva chiamarli "sgonfiotti" e la versione segnalata in fondo è frutto della nostra personalizzazione "lo gnocco imbottito"...sicuramente da provare!

Ma passiamo alla ricetta base...



Ingredienti:




  • 300 g di farina bianca 00



  • 15 g di lievito di birra



  • 120-130 ml circa di acqua



  • 30 g di strutto (oppure 3 cucchiai di olio d'oliva oppure 50 g di burro)...prediligere lo strutto! lo renderà più friabile.



  • sale qb



  • olio per friggere (meglio se olio di arachide!)


salumi vari e formaggi (stracchino!!!) per accompagnare lo gnocco!!!






Procedimento:





  1. setacciate la farina sulla spianatoia, dipontela a fontana e versatevi il lievito di birra stemperato precedentemente nell'acqua tiepida



  2. aggiungete lo strutto (oppure l'olio o il burro) e un pizzico di sale



  3. lavorate bene l'impasto e fate lievitare il panetto ottenuto, al riparo da correnti d'aria e dal freddo, per circa 1 ora



  4. stendete la pasta sottile (circa 3mm) e tagliatela in rombi con la rotella



  5. friggete nell'olio bollente i rombi di pasta ottenuti, pochi alla volta, fino a vederli gonfiare e dorare



  6. sgocciolate e servite ben caldi accompagnati da salumi misti e formaggi a piacere!


versione personalizzata: "lo gnocco imbottito"





  • con la stessa pasta ritagliate la sfoglia con un bicchiere o una formina tonda



  • farcite con un cubetto di formaggio a scelta (scamorza, fontina, latteria..)



  • chiudete il cerchio di pasta ripiegandolo su se stesso (a mezzaluna per intenderci) e sigillate per benino "lo gnocco imbottito" per evitare che il formaggio fuoriesca in cottura



  • tuffate "lo gnocco imbottito" nell'olio caldo e sgocciolatelo su carta assorbente...



  • mangiare subitissimo...occhio però all'interno USTIONANTE!


(volendo potete preparare metà gnocchi semplici e metà imbottiti)




Buon fritto a tutti!




Roby

















10 commenti:

sorbyy ha detto...

Che buono.
Imbottito sarà una sguisitezza ciao

roby ha detto...

si ottimi! imbottiti...il massimo!!! li mangerei all'infinito! ovvio...poi dieta per una settimana! eh eh eh
ciao carissima!

Roby

Anonimo ha detto...

Grazie Roby per la ricetta...
Ti ho stressato così tanto!
Anto

roby ha detto...

ciao Antoooooooo!
ma figurati! solo che ora che preparo qualcosa...faccio le foto...le scarico e le rielaboro...e scrivo la ricetta...ecco di media passano almeno 3 settimane!
dai che la prossima volta metto la ricetta dei sofficini "casalinghi"...vedrai che meraviglia!
Roby

n.b. gira e rigira sempre di cibo se parla!!!altro che dieta!!!

Yuri ha detto...

...io li ho potuti assaggiare dal vivo e posso garantire che sono ottimi...specialmente con la marmellata di peperoncino che Roberta ha sfoderato a sorpresa! Brava Roby...ora, solito, copia/incolla e stampa....
A presto,
Y

roby ha detto...

che onore!

secondo me avvolti di "panzetta" sono fantastici!

anche se la volta precedente erano venuti meglio...colpa del burro! mi raccomando...usa esclusivamente lo strutto!

a presto! ;-)

Roby

n.b. saluti anche dall'uomo verde...

Maya ha detto...

Attentato!!!!!!!!!!! Ma questo è troppo buono!!

roby ha detto...

ciao Maya! in effetti...un vero e proprio attentato alla dieta! ;-)

Roby

Anonimo ha detto...

Finalmente una persona che correttamente dice «lo gnocco» e non, come dicono i più lungo la via Emilia, «il gnocco». Credevo di essere l'unico in tutta la Rete.
Grazie.

roby ha detto...

:-) LO gnocco! eh eh eh
non sei l'unico!

Roby