venerdì 21 gennaio 2011

Polenta valdostana



Cosa c'è di meglio...nelle giornate invernali...di una fumante, calda e formaggiosa polenta???
Direi che è il periodo giusto per le "polentate" con gli amici davanti ad un buon bicchiere di vino!
Siamo andati spesso in Valle D'Aosta a sciare e tutte le volte che ci si fermava a mangiare qualcosa alla fine la nostra scelta ricadeva sempre su questo piatto...difficile poi rimettersi sugli sci dopo una terrina di polenta...ma come resistere???
La miglior polenta Valdostana l'abbiamo mangiata in uno chalet sulle piste di Pila, dove sul fondo della terrina, aggiungono delle sottili fettine di lardo d'Arnad (io utilizzo delle fettine di pancetta in alternativa al lardo)...no comment! Da delirio!
Per ricreare poi lo stesso piatto ci siamo anche dotati di terrine in terracotta ma ovviamente sarà ottima anche se servita in ciotole di ceramica monoporzione.
Direi che è un buon piatto unico...semplice e gustoso! provatelo se vi va...

Ingredienti per 4 persone (4 terrine monoporzione):



  • 500 gr di farina di granoturco (io utilizzo sempre una farina di granoturco integrale macinata a pietra...un po' piu' grezza e macinata meno finemente di quella normale)
  • 2,5 litri di acqua (il quantitativo di acqua varia anche in base al tipo di farina utilizzata...verificate sulla confezione della vostra polenta il quantitativo suggerito)
  • 200-250 gr di fontina valdostana (rigorosamente fontina valdostana!)
  • 150 gr di burro
  • sale grosso (una manciata)
  • pepe un pizzico
  • pancetta (2 o 3 fettine a persona)

Preparazione:

  1. Preparate la vostra polenta...quindi portate a bollore l'acqua con una manciata abbondante di sale grosso e versate la farina a pioggia. Inizialmente usate una frusta per evitare che si formino dei grumi, poi dotatevi di pazienza (altrimenti di paiolo elettrico come il mio :-) ), paletta in legno e rimestate continuamente la polenta fino a portarla a cottura per circa 45-50 minuti. Non utilizzate farina per polenta a cottura rapida (il sapore e la consistenza sono davvero diversi)! foto 1
  2. A cottura ultimata aggiungiete parte del burro (meta') e rimestate per bene (foto 2)
  3. Riempite ora le vostre terrine (meglio se in terracotta) monoporzione (una ovviamente per ogni commensale) o in alternativa potete utilizzare anche una pirofila unica...quindi adagiata per prima cosa le fettine di pancetta (2 o 3 per ogni terrina saranno sufficienti) sul fondo e poi alternate strati di polenta con strati di formaggio tagliato a cubetti e un po' di burro (foto 3-4)...ultimate con un'abbondante strato di formaggio (così da formasi una bella crosta in superficie) foto 5, un pizzico di pepe se piace, e infornate le terrine/o la pirofila in forno preriscaldato a 180° per 10-15 minuti fino a quando il formaggio sarà totalmente fuso e si sarà creata una crosticina dorata! (se serve accendete per qualche minuto anche la funzione grill)
  4. servire le terrine su un piatto foderato con un tovagliolo foto 6...e ovviamente attenzione a non toccare le terrine con le mani perchè sono davvero ustionanti! e ...buon appetito!






alle prossime ricette! :-) Roby



6 commenti:

Simo ha detto...

...la adoro...purtroppo però sono a dieta, me la gusto con gli occhi!

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ ha detto...

polenta amur polenta...l'adoro e si e non sto scherzando...sono stata in vallè d'aosta a sciare e la prima cosa che mi fece mangiare mio cognato il marito di mia sorella fu questa essendo del posto lui non poteva farmi perdere questa delizia sapendo come mi piace la polenta....e buonissimaaaaaaaaaaaaaaaa....
baci da lia

Rosetta ha detto...

Bravaaaa ! è da tanto tempo che non la preparo, a fine settimana mi andrà a fagiolo ... con il giorno della merla e il freddo polare andrà benone.
Mandi

Meg ha detto...

Mio dio ** entrando in questo blog mi sono rifatta gli occhi e il palato! è tutto magnifico, ho visto delle delizie da provare assolutamente! bravissima! ed eccomi tra i tuoi sostenitori per non perderti di vista! bacioni

roby ha detto...

SIMO:dai dai...finita la dieta un po' di polenta te la potrai gustare anche tu!

ciao LIA: deliziosa vero! bravo il cognato allora che ti ha fatto conoscere questo piatto gustosissimo! evviva la Valle D'Aosta! ed evviva la polenta! :-)

ROSETTA: è il periodo giusto per un fumante piatto di polenta! grazie e a presto!

MEG: ciao Meg! grazie mille...sono contenta che ti piaccia il mio blog!allora a presto con nuove ricette e nuove delizie da gustare!

Roby

bruno bonora ha detto...

Ciao a tutti,io sono mezzo bolognese e mezzo romagnolo ma faccio spesso la polenta e mi piace davvero molto,la taglio a fette dopo averla rivoltata sopra al tagliere e la servo nei piatti con ragù di carne e formaggio gratugiato.b.bonora