lunedì 12 gennaio 2009

Sfoia lorda in brodo - Pasta lorda








Si ritorna in Romagna!!!

La pasta lorda o minestra ripiena (mnestra ibutida) o meglio conosciuta come "sfoia lorda" è un tipico piatto della tradizione, appunto, romagnola!

La sfoia (sfoglia) lorda è una sfoia "sporca" perchè "lordata"con il ripieno...
...nata in parte dal saporito recupero degli avanzi e in parte dalla necessità di realizzare una cucina contadina veloce...

Il procedimento è appunto semplicissimo, molto più veloce della classica preparazione dei cappelletti, e con un risultato altrettanto appagante!

Questa è la ricetta di mia suocera e, la sfoia lorda nelle foto, è stata preparata da lei la sera della Vigilia di Natale.



Ingredienti per 4-5 persone

per il ripieno:
300 gr di ricotta
150 gr di parmigiano grattugiato
1 uovo intero
una spolverata di noce moscata
sale q.b.
pepe q.b.

  • mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola e riporla nel frigo finchè non è pronta la pasta fresca


per la pasta fresca all’uovo:
250 gr di farina 00
3 uova intere

Brodo qb (preparato con manzo e gallina o cappone...come preferite!)


  • preparare la classica pasta all'uovo ricavandone successivamente una sfoglia (con il matterello o con l'apposita macchina)

  • stendere la sfoglia di pasta sulla spianatoia e spalmare il ripieno su metà di questa

  • ripiegate la sfoglia a libro (la parte vuota della sfoglia su quella ricoperta di farcia) premendo leggermente con le mani in modo da ripartirne equamente il ripieno e chiudete i bordi esterni

  • ritagliate, con una rotella dentata (speronella), dei quadrati di circa 2 o 3 centimetri senza preoccuparsi se i due strati di pasta con all’interno la farcitura non si salderanno perfettamente tra loro
  • riponete i quadrati di pasta così ottenuti, in attesa della cottura nel brodo bollente, su carta da forno per evitare che si attacchino al piano di lavoro

  • portare ad ebollizione il brodo di carne, preparato precedentemente, e gettatevi all'interno i quadrati di pasta che lascerete bollire giusto un paio di minuti, impiattate, spolverate con abbondante parmigiano grattugiato e servite subito!

Buon appetito!

:-) Roby


8 commenti:

Nicoleta ha detto...

Deve essere buonissima ...non l'ho mai mangiata.

Se ne hai voglia passa da me, ci sono due premi da ritirare.
Ciao!

roby ha detto...

;-) buona buona! confermo! Grazie per i premi...onoratissima!
appena ho un attimo li inserisco nel blog! A presto!
Roby

sorbyy ha detto...

Mai mangiata daevo provarla ciao

roby ha detto...

ciao Carissima! anch'io non l'avevo mai mangiata...prima di conoscere mio marito! (romagnolo)
;-) un salutone Roby

manu e silvia ha detto...

ciao! non conoscevamo questa pasta romagnola..sembra però molto buona...e della giusta consistenza per irscaldarsi in queste fredde giornate!!
bacioni

roby ha detto...

ciao Manu e ciao Silvia! è vero...l'ideale per questa serate fredde e uggiose!

Suan Capoguerra ha detto...

Scusate si possono mangiare "asiutti" con burro e salvia o ragù?

roby ha detto...

ma certo! ottimi anche "asiutti"! ;-)
Roby