domenica 15 marzo 2009

Tegole valdostane







Siamo stati recentemente in Val d'Aosta e rientrando a casa mi è venuta voglia di riprodurre questi buonissimi biscottini che puntualmente gustiamo da quelle parti...

le tegole valdostane!

L'esperimento direi che è riuscito abbastanza bene...certo i miei biscottini erano un pò irregolari, rispetto a quelli industriali precisamente tondi, ma il sapore e la croccantezza erano perfetti!


Ingredienti:




  • 80 gr di mandorle tritate

  • 80 gr di nocciole tritate

  • 45 gr di farina

  • 45 gr di burro

  • 150 gr di zucchero

  • 1 bustina di vanillina o un goccio di estratto di vaniglia

  • 3 albumi

Procedimento:

  • Tritate le nocciole e le mandorle, aggiungetevi la farina, la vanillina, il burro fuso e gli albumi montati a neve ... e mescolate bene il composto

  • su una placca da forno, rivestita con apposita carta, disponete l'impasto a cucchiaini, ben distanziati e, aiutandovi con il dorso del cucchiaino, allargate e appiatite il composto fino ad ottenere dei dischetti

  • mettete in forno a 180° e cuocere per 10/15 minuti

  • far raffreddare le tegole e servire!


Curiosità:

Volendo, ma io non l'ho fatto, si lasciano raffreddare adagiate su un mattarello o su una superficie curva, per dar loro la forma tipica delle tegole di terracotta che sono caratteristiche dei tetti di Aosta (oggi questa operazione di curvatura è stata tralasciata per ottenere semplicemente delle tegole piatte, come le lastre d'ardesia che formano i tetti delle baite). La tradizione vuole che le tegole si gustino così come sono, ma in alcuni casi è previsto ricoprirle con uno strato di cioccolato fondente oppure servirle con della fiocca (panna montata insaporita di grappa e zucchero).

:-) a presto Roby













10 commenti:

Pamy ha detto...

non avevo mai sentito parlare delle tegole, ma devono essere buonissimi;)buona domenica

ღ Sara ღ ha detto...

con mandorle e nocciole: che bontààà!!!! deliziose queste tegole!!! bacini e buona domenica!!

ines ha detto...

anch'io come Pamy non avevo mai sentito nominare questi biscottini. C'è sempre da imparare, baci baci

FairySkull ha detto...

Golose queste tegoline ! Ciao !
http://ricettedafairyskull.myblog.it/

manu e silvia ha detto...

Si li conosciamo questi biscotti e li abbiamo anceh mangiati più volte!
Ma ti son risuciti più grossi di quelli originali vero?
bacioni

Mirtilla ha detto...

quante belle chicche che trovo da te ;)

Onde99 ha detto...

Saranno anche irregolari, ma hanno un aspetto davvero invitante!!!

roby ha detto...

PAMY:è infatti una specialità della Vale D'Aosta...anche se a dirti il vero ultimamente questi biscottini li ho visti anche nei supermercati della mia zona (Lombardia)!

SARA: siiiii il sapore è dellizioso! grazie Sara!

INES: come dicevo a Pamy sono tipici della Valle D'Aosta ma di recente li ho visti anche all'Esslunga!!!

FAIRYSKULL:ciaoooo! grazie! si, golosissime!

MANU E SILVIA: ahhh per fortuna qualcuno che li conosce! in effetti mi sono venuti un pò più cicciottosi! avrei dovuti appiattirli meglio! ma il sapore era identico anche se più corposi!

MIRTILLA: grazie mille! sei sempre carina!!!

ONDE: non tutte le ciambelle escono con il buco! irregolari ma buoni!!! la prossima volta mi armerò di compasso!!!

GRAZIEEEEEE

Micaela ha detto...

devono essere ottime! le provo!

Saretta ha detto...

questi biscotti li adoro letteralmente!Irregolari sono ancora più invitanti!