venerdì 10 luglio 2009

Strudel salato con zucchine, speck e asiago






Al posto della solita torta salata...ecco un ottimo studel salato!

La sostanza più o meno è sempre quella...pasta sfoglia, verdure, uova, formaggio...

ma avevo voglia di cambiarne la forma! Così l'altra sera è nato questo simpatico strudel con zucchine, speck e asiago...inutile dire che è sparito in un secondo!

Come tutte le torte salate ovviamente potete sbizzarrirvi per il ripieno...all'interno infatti ci potete mettere quello che più vi piace...o come capita spesso... con quello che vi è rimasto nel frigorifero!

Mi erano infatti avanzate 3 fette di speck...ed ecco allora la mia ricetta!




Ingredienti:


  • 3 zucchine medie

  • 1 rotolo di pasta sfoglia

  • 2 uova

  • parmigiano grattugiato qb

  • 70 gr di asiago

  • 1/2 cipolla

  • olio di oliva estravergine qb

  • sale e pepe qb

per la guarnizione: latte qb e semini di sesamo

Procedimento:



  • per prima cosa...lavate e spuntate le zucchine e riducetele sottili sottili a fiammifero (io ho usato una mandolina con lama forata)

  • tagliate finamente la cipolla e mettela a soffriggere con poco olio in una pentola...quando si sarà dorata aggiungete le zucchine e lasciatele cuocere per una decina di minuti (non portatele a completa cottura...visto che poi continueranno a cuocere comunque in forno!) - foto 1

  • a fuoco spento aggiungete lo speck tagliato a listarelle - foto 2

  • in un recipiente, sbattete le uova con il parmigiano, regolate di sale e aggiungete, se volete, un pizzico di pepe...aggiungere infine le zucchine con lo speck e i dadini di asiago (ovviamente potete utilizzare qualsiasi tipo di formaggio preferito! fontina, casera, provola...ecc ecc) - foto 3

  • stendete la pasta sfoglia in una teglia ricoperta con carta da forno, inserite al centro il ripieno preparato e formate il vostro strudel chiudendo perfettamente anche le estremità foto 4




  • con un coltello ben affilato fate dei tagli longitudinali sulla superficie del vostro studel - foto 5

  • con l'aiuto di un pennello da cucina, spennellare un pò di latte sulla superficie e completate con una spolverata di semi di sesamo

  • cuocere a 180° (funzione ventilato) per circa 35 minuti



:-) Buon appetito!



Roby

11 commenti:

Onde99 ha detto...

Ma che buono, queste preparazioni mettono proprio appetito e allegria... non ci penso mai allo strudel e invece è una delle cose più buone che si possano mangiare!

manu e silvia ha detto...

Davvero buonissimo questo strude! lo speck con le zucchine ci piace moltissimo...e l'idea di metterlo in uno strudel..è ottima!
bacioni

Marta ha detto...

bello e buono!

Micaela ha detto...

troppo buono, ormai ho deciso che preferisco gli strudel alle torte salate, questa versione dev'essere buonissimissima! baci

ღ Sara ღ ha detto...

che bontà questo strudel salato!!!! con le zucchine poi...gnamm!!! complimentissimi! un bacio!

Yuri ha detto...

...del ripieno non mi sono interessato molto...la cosa importante sono i semi di sesamo sopra!!! ;-)
Brava Roby, bello e buono come sempre.

roby ha detto...

ciao ONDE!
classica ricetta da preparare al volo quando non si sa cosa cucinare!in effetti lo strudel e' piu' sfizioso della torta salata. La sostanza non cambia...solo la forma!

MANU E SILVIA!!!
grazie! in effetti le zucchine con lo speck...si sposano benissimo!

MARTA:
grazie mille!

ciao SARA! grazieeeee

ciao MICAELA! anch'io preferisco gli strudel!

ehi YURI!!!
si e' capito che mi piacciono i semi di sesamo??? dici?!?!
eh eh eh ;-)

Roby

dolci a ...gogo!!! ha detto...

ma quanto è appetitoso mi sa che stasera ti copio questa ricetta!!divino e svuota frigo che vogliamo di piu:-)baci imma

gio ha detto...

...se manca la funzione del forno "ventilato" come fare??

roby ha detto...

diciamo che la funzione ventilato aiuta la sfoglia a gonfiarsi...ma nel caso non ci fosse nel tuo forno questa funzione...non preoccuparti! lo strudel verra' benone lo stesso! vai tranquilla e magari fammi sapere come e' venuto
a presto

Robi

Roberta ha detto...

Che buono strudel: a volte basta la fantasia per creare con pochi ingredienti un capolavoro. Bravissima