domenica 12 aprile 2009

Casatiello napoletano



Sulla tavola del pranzo di Pasqua in casa mia non manca mai una buona fetta di CASATIELLO!

E' una ricca torta rustica di origini Napoletane (mia mamma è di Caserta) preparata appunto nel periodo Pasquale.

In casa mia l'ha sempre preparato lei...con la collaborazione assidua di mio padre (coordinatore dei lavori!)...e quest'anno ho provato a farlo anch'io!

La preparazione non è complessa ma necessita di un pò di ore di lievitazione...quindi vi impegnerà un pò di tempo ma, credetemi, ne vale davvero la pena!



Ingredienti (x una tortiera di 26 cm)

Per la pasta:


  • 800 gr di farina (io ho messo 400 gr di farina 00 e 400 gr di farina manitoba)
  • 30 gr di lievito
  • 80 gr di strutto (sugna)
  • 350 ml di acqua circa
  • una presa di sale
  • abbondante pepe
per il ripieno:


  • 300 gr di formaggi misti (provolone dolce o piccante, grana, emmenthal, fontina, caciocavallo...quello che preferite!)
  • pecorino grattugiato qb (io ho messo del parmigiano...ma in realtà sarebbe meglio il percorino!)
  • 300 gr di salame tipo napoli (io preferisco mettere dei salumi misti e quindi ho usato del prosciutto cotto, del salame, della pancetta)
  • sale e pepe
per la guarnizione:


  • uova a piacere (io ne ho messe 3)

PREPARAZIONE:

  • disporre la farina a fontana e unire nel centro lo strutto, il pepe e il lievito precedentemente stemperato nell'acqua (per aiutare il lievito a sciogliersi utilizzate l'acqua appena intiepidita, non utilizzare mai l'acqua calda perchè uccide il lievito!)
  • iniziate ad impastare energicamente e aggiungete il sale (meglio infatti aggiungere il sale in questa fase e non prima perchè altrimenti inibisce l'azione del lievito)
  • lavorate per benino l'impasto e mettetelo a riposare in una ciotola coperto da pellicola trasparente o un canovaccio pulito (o all'interno del forno spento o comunque al riparo da correnti d'aria) per circa due ore fino a quando non sarà raddoppiato di volume


  • tagliate i formaggi e i salumi a dadini
  • quando l'impasto sarà lievitato (tenetene un pezzettino da parte...servirà a formare delle croci di pasta sulle uova) stendetelo aiutandovi con un mattarello e formate un grosso rettangolo
  • distribuite in maniera uniforme i salumi, i formaggi, una generosa manciata di pecorino grattugiato, un pizzichino di sale e ancora un pò di pepe (se gradite)

  • arrotolate con delicatezza la pasta (dal lato più lungo) il più strettamente possibile e formate così un lungo serpentone

  • disponete il rotolo di pasta in uno stampo con il buco centrale (io non l'avevo e ho messo al centro dello stampo una terrina tonda) precendentemente unto con un pò di strutto saldando per benino le due estremità...e rimettere il Casatillo a lievitare nuovamene per ancora un paio d'ore

  • A lievitazione ultimata disporre le uova affondandole dolcemente nell'impasto (attenzione a non romperle!) e, con la pasta che avete tenuto da parte, fermatele formando delle piccole croci come da foto
  • ungere con un pò d'olio o un pò di strutto la superficie e cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 1 ora

gustatelo...caldo...o freddo! A Pasqua, a Pasquetta o quando avete voglia di fare una torta rustica "svuotafrigo"...

e buon CASATIELLO a tutti!






;-) Roby

14 commenti:

Nicoleta ha detto...

Che buono il casatiello!
Tanti auguri di buona Pasqua!

Okkidigatta ha detto...

....questa me la copio ....la farò anche se non sarà Pasqua mi piace troppo !!!!! auguri anche a te e famiglia ...kisss

roby ha detto...

ciao Nicoleta...grazie e buona Pasqua anche a te!

OKKIDIGATTA
in effetti avrei dovuto pubblicare la ricetta qualche settimana fa...ma l'ho fatto proprio ieri anch'io!
Ottimo ovviamente anche se quando lo farai non sara' Pasqua!
auguri anche a te

dario ha detto...

che buono il tuo casatiello!!!!

ma i coniglietti sono troppo simpatici!!!!!!!!!!!


ti auguro di passare una stupenda Pasqua
un abbraccio

manu e silvia ha detto...

Ma quanti formaggi in questo casatiello! Per noi che ne siamo ghiotte è una vera tentazione!
baci baci

roby ha detto...

ciao DARIO!
grazie mille!il Casatiello e' una tradizione in casa mia! personalmente non l'avevo mai fatto...devo dire che era veramente molto buono!!!
simpatici i coniglietti...vero!!!
in ritardo per augurarti buona pasqua ma in tempo per augurarti buona pasquetta!

ciao MANU e ciao SILVIA! tanti auguroni anche a voi...
e grazie per la visita

Roby

Onde99 ha detto...

Mamma mia che bellezza!!! Vorrei averlo visto prima di Pasqua, avrei fatto un figurone a portarlo al pranzo, altro che le focaccine dolci!!! In ogni caso me l'appunto, si può sempre riproporre per un'altra occasione, no? Tanto, a Firenze, che è un piatto pasquale non lo sa nessuno!

Anonimo ha detto...

Ciao Roby, grazie di essere passata da me!
Bellissimo e interessante il tuo blog, lo terro' presente, e lo seguiro' con interesse, ho visto tante cose buone da copiare.;-)
Baci

ha detto...

ops, è partito come anonimo!

roby ha detto...

ciao Onde! grazie mille!
purtroppo l'ho postato tardi io...l'ho fatto sabato pomeriggio e di corsa ho inserito la ricetta sabato sera!
Ovviamente lo si puo' fare quando si ha voglia...anche dopo Pasqua!!! e soprattutto quando si ha un po' di salumi e di formaggio da far fuori! la classica ricetta "svuotafrigo"
a presto
Roby

ciao Lu'!
grazie mille! allora ci si risente presto!
Roby

minnie ha detto...

Buono il casatiello.
L'ho assaggiato preparato dalla madre di una mia collega, una napoletana doc.
Una vera squisitezza.
Copio la ricetta!!!
Ciao

Ste ha detto...

...ma è bellissimo! e sicuramente buonissimo. E' tanto che voglio fare qualcosa del genere. Mi segno la ricetta.
ciao.

Anna ha detto...

Fantastico il castiello!!! Lo fa anche la mamma e la mia nonna...il mio nonno era napoletano!!!

roby ha detto...

ciao ANNA!mia mamma e i miei nonni sono casertani...quindi questa ricetta nel mio blog non poteva proprio mancare!L'adoro anch'io! ciao e a presto
Roby